Informazioni generali

Se abilitati:

Se disabilitati:

Usa solo i cookies necessari

Questi cookie sono necessari e vengono utilizzati per abilitare il sito e le relative funzionalità principali dei servizi. Senza di essi il sito non potrebbe funzionare, quindi non possono essere disabilitati.

Accetta tutti i cookies

Questi cookie vengono utilizzati per analizzare l'utilizzo del sito, in modo da misurare e migliorare le prestazioni. Senza di essi CSD Diaconia Valdese non può sapere quali contenuti sono più apprezzati e con quale frequenza l'utente torna a visitare il sito, rendendo difficile migliorare le informazioni offerte.

Metti una sera di luglio...

Metti una sera di luglio...

Alla Casa di riposo Il Gignoro di Firenze presentata la Pasolini Suite

Nel post su Facebook che ho scritto per commentarla, ho usato due aggettivi presi a prestito da una spettatrice presente alla “Pasolini Suite” la sera di mercoledì 6 luglio. Lei l’ha definita semplicemente “essenziale ed elegante” ed è vero che non ci sono forse aggettivi più calzanti. Perché essenziale ed elegante è stata la musica a cura del contrabbassista Michelangelo Scandroglio e del chitarrista Stefano Marini; essenziale ed elegante il racconto su Pier Paolo Pasolini a cui la serata era dedicata; essenziale ed elegante la voce narrante dell’attore Lorenzo Degl’Innocenti; come pure essenziale ed elegante la location, il nostro giardino, con ingresso da via De Robertis 39, un centinaio di seggiole, un albero di acacia a definire il palco, qualche luce del prezioso tecnico Federico, e un coro di cicale che ha accompagnato lo spettacolo fino alla fine. Caldo abbastanza, ma ventilato. Il pomeriggio aveva piovuto e un po’ ci aveva spaventato: “Vuoi vedere che piove proprio stasera!!!”. E, invece, no. Niente è andato storto. Tutto essenziale ed elegante. Anche il commento finale di uno dei nostri ospiti, Elso, che, alzata la mano, ha chiesto: “Quando tornate?”

Lo avevo notato subito. Quei due aggettivi, così calzanti, cominciavano entrambi per E. Accingendomi a scrivere queste righe me ne è venuto in mente un terzo, che non poteva non cominciare con la stessa lettera. Emozionante. Sicuramente è riferibile alle stesse cose elencate appena sopra, musica, racconto, voce, location, ma principalmente per noi ha a che fare con un altro aspetto. La Pasolini Suite, organizzata dal Gignoro in collaborazione con Music Pool per l’Estate Fiorentina, ha rappresentato il nostro primo evento, dopo più di due anni, aperto al pubblico, ai familiari e ai cittadini, che si sono prenotati per trascorrere del tempo in uno spazio forse un po’ insolito per un evento del genere. È per questo che concludo queste righe con un grande ringraziamento a Music Pool, e soprattutto a Maria Grazia Campus che ha voluto fortemente questa “contaminazione”, che, noi animatrici, non ci siamo lasciate sfuggire. E siamo certe che ne seguiranno delle altre.

Laura Biagioli
Animatrice della Casa di riposo Il Gignoro – Diaconia Valdese