Informazioni generali

Se abilitati:

Se disabilitati:

Usa solo i cookies necessari

Questi cookie sono necessari e vengono utilizzati per abilitare il sito e le relative funzionalità principali dei servizi. Senza di essi il sito non potrebbe funzionare, quindi non possono essere disabilitati.

Accetta tutti i cookies

Questi cookie vengono utilizzati per analizzare l'utilizzo del sito, in modo da misurare e migliorare le prestazioni. Senza di essi CSD Diaconia Valdese non può sapere quali contenuti sono più apprezzati e con quale frequenza l'utente torna a visitare il sito, rendendo difficile migliorare le informazioni offerte.

Sinodo 2022: si torna in presenza

Sinodo 2022: si torna in presenza

Dal 21 al 26 agosto a Torre Pellice

Finalmente ritorna il Sinodo in presenza. Dopo un anno (il 2020) in cui pastori, diaconi e rappresentanti delle chiese della Chiesa valdese – Unione delle chiese metodiste e valdesi non avevano potuto riunirsi, e un 2021 in cui l’incontro si era tenuto in modalità ridotta e quasi interamente da remoto, quest’anno vede nuovamente riempirsi la Casa valdese (e il tendone allestito nel suo giardino) dei 180 deputati/e che dovranno discutere e prendere decisioni in materia dottrinaria, legislativa, giurisdizionale e di governo della chiesa. Anche questo, però, sarà un anno eccezionale: i primi tre giorni (dalla domenica al martedì mattina) saranno infatti dedicati all’Assemblea-Sinodo, che vedrà riuniti insieme l’Assemblea dei Battisti e il Sinodo valdo-metodista per ragionare e confrontarsi insieme sui numerosi aspetti che accomunano le due confessioni. 

Come d’abitudine, che neanche la pandemia è riuscita a interrompere, a giugno la Commissione d’esame nominata dal Sinodo 2021 ha iniziato il proprio lavoro di analisi dell’operato di Tavola valdese, Facoltà Valdese di Teologia, OPCEMI e Diaconia Valdese – CSD. Il Sinodo sarà la sede in cui la Commissione relazionerà sul lavoro svolto, portando all’attenzione dei deputati temi e spunti su cui dibattere e ragionare e sulla base dei quali orientare il prossimo anno ecclesiastico.